ES / ENG

Visual nel negozio di abbigliamento come vendere di più

 

 

Il visual merchandising al servizio della Customer Satisfaction

“Viviamo in un’economia di clienti dove il cliente è il re”, recitava Philip Kotler nel suo “Principi di marketing. Tramontata l’epoca in cui era il prodotto il vero centro delle strategie di visual merchandising, ciò significa che oggi è il cliente il principale attore in scena. La customer experience diventa un elemento cruciale in un panorama economico come quello odierno in cui la sovrabbondanza di beni non riesce a tenere il passo con il numero di clienti, che è in proporzione più esiguo.

Entrare oggi in un negozio di abbigliamento significa entrare a far parte di un vero e proprio percorso emozionale, dove nulla viene lasciato al caso. Acquistare un determinato bene significa compiere un’azione che si traduce spesso in un’esperienza sensoriale.  Al giorno d’oggi la comunicazione visiva, specie in un negozio di abbigliamento, investe un’importanza cruciale nell’atto di vendita. Una vetrina attraente, un’attenta disposizione dei capi di abbigliamento sono imprescindibili per catturare l’attenzione del cliente potenziale e spingerlo all’acquisto finale.

Ancor prima che dettata da un reale bisogno, infatti, l’azione d’acquisto può avvenire in risposta a stimoli improvvisi e non programmati, che non tengono direttamente conto della convenienza o dell’utilità del bene prescelto. Il visual merchandising permette di creare la giusta atmosfera e di far vivere al cliente un’esperienza positiva che lo incoraggi all’acquisto e che generi dentro di lui una sensazione di fiducia e benessere che lo spingerà anche in futuro a ritornare nel negozio e a ripetere la stessa esperienza di acquisto.

Ma che cos’è il visual merchanding e perchè è così importante all’interno di un negozio di abbigliamento?

 

Cos’è il visual merchandising

 

Con il termine visual merchandising  si intende l’insieme delle strategie che coniugando marketing, psicologia ed estetica mirano a mettere in risalto il prodotto o il brand all’interno del negozio. La finalità di una strategia di visual merchandising è quella di determinare un coinvolgimento emotivo e sensoriale del cliente per aumentare l’interazione con il brand e, di conseguenza, le vendite. In una buona strategia di visual merchandising l’aspetto sensoriale ha un’importanza cruciale per determinare l’attaccamento del cliente potenziale al punto vendita: un buon visual merchandiser in un negozio di abbigliamento saprà ad esempio scegliere gli abbinamenti di colore migliori per appagare la vista, esporrà la merce nel modo adeguato affinchè sia in ogni momento accessibile al cliente (tatto), sceglierà una musica di sottofondo adatta all’ambiente e in linea con il brand, utilizzerà un profumo per ambienti piacevole e delicato. Tutto questo per catturare emotivamente il cliente, farlo sentire a proprio agio e invogliarlo il più possibile a compiere acquisti d’impulso. Nel visual merchandising entra in gioco anche la psicologia del cliente: studiarne le abitudini e i comportamenti d’acquisto consente di avere risultati via via sempre più soddisfacenti.

 

– In che modo può aiutare a vendere di più

Tecniche di visual merchandising ben pianificate e ben eseguite consentono di vendere di più, poiché sono in grado di creare e rafforzare la brand awareness aumentando al contempo la brand loyalty. Un’esperienza d’acquisto ben congeniata permette di creare per il cliente un ambiente ed una situazione tanto gradevoli da indurlo a ripeterla più volte. Inoltre grazie al visual merchandising si abbasseranno le tipiche resistenze del cliente che di solito si sviluppano di fronte a venditori insistenti che in ogni modo cercano di vendergli qualcosa che non desidera. Una maggior rilassatezza da parte del cliente si tramuta così in una migliore predisposizione all’acquisto. Un negozio studiato nei minimi dettagli per suscitare sensazioni e percezioni positive influenzerà positivamente anche le vendite. Inoltre, poiché la maggior parte degli acquisti avviene d’impulso, significa che le decisioni di acquisto che li determinano avvengono direttamente all’interno del negozio. Un’ambiente razionale, piacevole, con prodotti esposti in maniera ordinata e accattivante, dal forte impatto visivo, indurrà il cliente a trascorrere più tempo all’interno del punto vendita e aumenterà di conseguenza le probabilità che la sua visita si concluda con uno o più acquisti.

visual merchandiser nel negozio di abbigliamento

6 consigli di visual merchandising per il negozio di abbigliamento

In questa sezione ti forniamo alcuni consigli utili di visual merchandising per il tuo negozio di abbigliamento, che contribuiranno a migliorare l’appeal del tuo punto vendita e a calamitare l’attenzione dei tuoi clienti, incrementando le vendite:

Cura e cambia di frequente la tua vetrina

La vetrina rappresenta l’inizio della tua relazione con il cliente. La sua esperienza di acquisto parte proprio da qui.  Va da sé che la vetrina rappresenta un elemento chiave nella strategia di visual merchandising del tuo negozio e in fase di allestimento nulla deve essere lasciato al caso. Avere una vetrina attraente e accattivante sarà una delle prime chiavi per attirare un potenziale acquirente. Ma non basta. Essa non deve rimanere mai uguale a se stessa per troppo tempo. Una buona strategia di visual merchandising è quella di allestirla con nuovi capi di abbigliamento almeno ogni 15/20 giorni. E’ bene creare un piano annuale, con allestimenti che tengano conto di diversi fattori, come la stagionalità e le ricorrenze festive (ad esempio Natale, Pasqua, San Valentino).

Crea look originali e abbinamenti accattivanti

A seconda del target o della natura del prodotto, è possibile creare look originali utilizzando manichini astratti oppure realistici. Una delle regole del visual merchandising è quella di appendere gli abiti su pannelli posti in bella vista all’interno del negozio: questa può essere una soluzione molto interessante per mostrare look nuovi e suggerire abbinamenti interessanti. E’ bene inoltre appendere la merce sugli stand con criterio, evitando di posizionare uno accanto all’altro capi di uno stesso modello ma mescolandoli, così da creare veri e propri outifit.

Rendi la merce accessibile

Il cliente è più stimolato da ciò che può raggiungere e toccare con mano. Pertanto, una buona strategia di visual merchandising prevede che i prodotti siano fisicamente accessibili ai clienti. I capi di abbigliamento che hai più interesse a vendere devono trovarsi ad un’altezza massima di circa 150 cm.

Riponi i capi più venduti in bella vista

I best seller all’interno di un negozio sono per definizione i capi di abbigliamento più acquistati dai clienti. Ciò significa che diverse persone li hanno apprezzati e che nuovi clienti potrebbero farlo a loro volta. E’ buona norma lasciarsi guidare da questa probabilità e posizionare i best seller in bella vista, affinché siano accessibili a nuovi potenziali clienti non appena varcata la soglia del negozio.

Scegli la corretta illuminazione

La prima finalità dell’illuminazione all’interno di un negozio di abbigliamento è di mettere in risalto i capi in vendita. Secondo gli esperti di visual merchandising sono due le principali regole da seguire in tema di illuminazione:

– La luce deve esaltare i pregi della merce che si sta vendendo

– Deve contribuire a creare un ambiente accogliente così da favorire l’ingresso e la permanenza del cliente in negozio il più a lungo possibile

Non conta il tipo di luce (calda, fredda, neon, etc) ma da come essa viene utilizzata, anche in relazione al target a cui ci rivolgiamo.

 

Raggruppa i tuoi articoli per colore

Suddividere i capi di abbigliamento per colore è sempre una buona strategia di visual merchandising. Il colore ha un impatto molto potente sulle emozioni ed è in grado di influenzare le nostre scelte, anche quelle di acquisto. Un suggerimento molto utile è quello di individuare un colore ed esporre uno vicino all’altro capi di quella nuance, in tutte le sue tonalità. Un altro consiglio è quello di creare abbinamenti tra colori complementari, ad esempio blu e arancione oppure giallo e viola. Questo permetterà di creare associazioni interessanti e di sicuro impatto visivo.

 

Lasciati affiancare da Hostess & Promoter per sviluppare al meglio le tue strategie di visual merchandising. Ci occupiamo da più di 10 anni di marketing operativo e siamo il giusto partner per promuovere nel modo migliore il look del tuo negozio di abbigliamento. Chiedi oggi il tuo preventivo gratuito!

 

Blocco Testo

Affidati a noi, compila il form sottostante per ricevere un preventivo