ES / ENG

Temporary Store: cosa sono e quanto influiscono in un’azione di Street Marketing

Temporary Tour firmato da Reporter ItaliaLe strategie di marketing sono in continua evoluzione, è un dato di fatto!

Per essere in linea con i tempi incontrando richieste ed esigenze dei consumer, bisogna prendere in considerazione diverse tecniche. Ciò permette alle aziende, non solo di rafforzare la propria presenza nel mercato in modo efficace, ma di accrescere la brand reputation ed awareness. Sebbene le attività In Store e di Street Marketing “classiche” siano ancora indubbiamente efficaci, dalla metà degli anni 2000 il concetto di Temporary Store si è andato sempre più rinforzando, divenendo un’opzione creativa ma allo stesso tempo enormemente efficace.

Partiamo da un esempio pratico e familiare a tutti.
Ricordate le gelaterie delle località balneari che in estate si attrezzavano con banchetti improvvisati sulla spiaggia e carretti itineranti? Pensate all’aspettativa che si creava tra bambini ed adulti al suono inconfondibile della campanella che annunciava l’arrivo del gelataio. Infine cercate di ricordare le file per acquistare quel gelato tanto agognato…

Ecco, in breve, come funziona una strategia di Street Marketing efficace con i Temporary Store e con i Tour Promozionali: deve creare stupore, aspettativa, deve essere un’esperienza unica legata ad un lasso di tempo limitato. Seppur “fugace”, il ricordo del carretto dei gelati in estate è ancora vivido. Questo è il fine ultimo dei Temporary Store.Temporary Store firmato Nuncas

Cosa sono i Temporary Store?

Come la dicitura stessa suggerisce, i Temporary Store sono negozi temporanei che rimangono in funzione per un breve lasso di tempo, solitamente non più di un mese. Essi possono essere fissi, quindi posizionati in una location ben definita, oppure mobili (in questo caso si parla di Temporary Tour). Negli ultimi anni i Temporary Store hanno giocato un ruolo fondamentale nelle campagne di marketing, poiché possono avere molteplici funzioni a seconda dell’obiettivo aziendale.

Un negozio temporaneo è indicato per accrescere la popolarità di un brand, scegliendo per esempio una location centrale e molto trafficata. Allo stesso tempo può essere usato per implementare alcuni servizi già offerti all’interno di uno Centro Commerciale (si pensi alle compagnie telefoniche che aprono un Temporary Store per promuovere un’offerta esclusiva all’interno di un GDS di elettronica e telefonia).

I Temporary tour, d’altro canto, non solo danno visibilità all’azienda, ma possono spostarsi in diverse location, sfruttando il rapporto spazio/tempo migliore. E’ possibile allestire Temporary Store per aumentare il sell-out di un prodotto o per snellire i magazzini creando uno spazio apposito per le offerte. Infine, si può promuovere un prodotto esclusivo o in edizione limitata piazzando un Temporary Store nelle vie e piazze più utili allo scopo.

Le caratteristiche più importanti di un Temporary Store Temporary Gonfiabile firmato Mondo Convenienza

Nell’ideazione di una campagna di marketing che prevede l’apertura di un Temporary Store bisogna prendere in considerazione molti fattori decisivi per la riuscita del progetto. E’ bene tenere a mente che, proprio per la natura temporanea della strategia, ogni elemento dovrà risultare perfetto fin dal primo giorno, poiché si avrà pochissimo tempo per rimediare agli errori.

Prima di aprire un Temporary Store bisognerà valutare con attenzione la location ed i servizi accessori. Individuare il giusto punto in cui aprire un negozio temporaneo sembra un’operazione semplice, ma consta di diverse variabili: periodo dell’anno, popolarità o esclusività dell’area e target di pubblico a cui indirizzare la campagna. Un’azienda che vuole pubblicizzare una bevanda tipicamente estiva sceglierà una location preferibilmente balneare ed affollata; d’altro canto si aprirà un Temporary Store in una via/piazza centrale per puntare i riflettori su una linea di abbigliamento esclusiva. Per creare curiosità intorno ad un servizio legato al turismo, potrebbe essere più produttivo creare un negozio temporaneo all’interno di stazioni o nelle immediate vicinanze di importanti monumenti.

Il negozio temporaneo deve creare stupore ed aspettativa, deve essere oggetto di word-of-mouth tra il pubblico. Al giorno d’oggi l’esperienza offline è quasi più importante della mera attività di shopping , permettendo al brand di instaurare un rapporto diretto con il consumer. L’inaugurazione e l’intero periodo di apertura devono essere un evento di per sé, dando al pubblico un’esperienza unica e per molti versi irripetibile. L’allestimento, la scelta cromatica, le attività collaterali legate al Temporary Store giocano un ruolo fondamentale. Allo stesso tempo un Temporary Store o Tour dovrà essere capace di promuovere al meglio il prodotto o il marchio in modo specifico e chiaro.

Online goes Offline

No, non è un errore, sebbene si tenda ad idealizzare per lo più i negozi fisici che aprono uno shop online!

Colossi online come Amazon e Facebook hanno perfettamente compreso l’importanza di avvicinarsi alla gente in un rapporto face-to-face. Nel 2018 Amazon ha inaugurato l’Amazon Loft For Xmas in Via Dante a Milano, una delle principali passeggiate dello shopping cittadino. All’interno del Temporary Store, per una durata complessiva di dieci giorni, era possibile toccare con mano parte dei prodotti acquistabili dal colosso dell’e-commerce mondiale. L’esperienza, del tutto fisica e coinvolgente, permetteva tuttavia di inserire i prodotti nel carrello Amazon scansionando il codice QR ad essi abbinato.

Per tutta la durata del Temporary Store si sono susseguiti concerti ed attività che permettessero ai consumer di vedere all’opera i prodotti che solitamente apparivano soltanto su uno schermo. Analizzando in toto la strategia di marketing dietro l’Amazon Loft For Xmas, è chiaro come essa non fosse solamente dimostrativa. Così facendo il brand ha rinforzato la sua presenza nel mercato come Top of Mind (se pensiamo alla parola “acquisto”, il brand americano è uno dei primi marchi che ci vengono in mente). Infine, considerato il periodo scelto (un mese prima del Natale, durante la settimana del Black Friday) è chiaro come la campagna mirasse al rapido sell-out di alcuni prodotti.

Quest’ultimo esempio ci dimostra quanto una strategia a breve termine basata su un Temporary Store o Temporary Shop possa essere vincente in una campagna di Street Marketing.
In soli dieci giorni, scegliendo date e location in modo perfetto, Amazon ha centrato diversi obiettivi aziendali.

Hostess & Promoter – Street Marketing e Temporary Store

Hostess & Promoter si occupa dell’intero processo operativo riguardante i Temporary Store e Tour. La nostra azienda è specializzata in tutte le pratiche inerenti a permessi e burocrazia. Le attività di Hostess & Promoter comprendono anche la richiesta per i permessi inerenti all’occupazione del suolo pubblico e per la somministrazione di cibi e bevande per strada (il nostro staff è munito di certificati HCCP).

Inoltre abbiamo un database di oltre 70.000 punti di aggregazione indicizzati per affluenza, costo e Return of Investment. Infine, tramite App geolocalizzata possiamo aggiornare i clienti sulla merce distribuita, monitorando l’andamento della campagna.

Se vuoi allestire un Temporary Store, contattaci per un preventivo gratuito.

Azienda (*)
Referente (*)

E-mail (*)


Telefono (*)


Oggetto


Messaggio


INSERISCI ALLEGATO


(*) Campi obbligatori

 

error: Content is protected !!