ES / ENG

Cos’è la grande distribuzione organizzata?

Degustazioni in GDO

Con la sigla GDO, come abbiamo già detto ci si riferisce alla grande distribuzione organizzata, ovvero, citando dal vocabolario treccani ad una: 

“ […] Tipologia di vendita al dettaglio di prodotti alimentari e non di largo consumo, realizzata tramite la concentrazione dei punti vendita in grandi superfici (non minori di 200 mq ma che arrivano anche a superare 4000 mq) […].“

Da questa definizione si può intuire che uno dei punti cardine della GDO è proprio la dimensione fisica degli spazi, che non deve essere inferiore ai 200 mq.

Un altro fatto da tenere in considerazione è che la GDO non è relativa solamente ai prodotti alimentari, ma a qualsiasi bene di largo consumo, ovvero a quei prodotti realizzati e commercializzati in grande quantità ad un prezzo accessibile. 

Un fattore non menzionato in questa descrizione è il concetto di rete vendita.
Sì, perché quando si parla di GDO non ci si riferisce solamente a dei luoghi fisici, ma a delle vere e proprie reti di vendita che vedono l’interazione di diversi stakeholder impegnati in un obiettivo comune: la vendita, appunto. 

Come è composta la GDO? La distinzione tra GD,DO e GDS

Quando si parla di grande distribuzione organizzata è necessaria una distinzione tra grande distribuzione, distribuzione organizzata e  grande distribuzione specializzata. 

Quali sono le principali differenze tra queste tre categorie?

Andiamo a scoprirlo.

Cos’è la GD, o grande distribuzione?

La GD, o grande distribuzione, è caratterizzata da una struttura centralizzata, con un’unica proprietà che gestisce direttamente i punti vendita dislocati capillarmente su tutto il territorio nazionale.
Di solito la GD è composta da grandi gruppi commerciali che operano sia per proprio conto che per mezzo di insegne diverse. Un caso emblematico è quello di Auchan, colosso francese della GD che  opera anche tramite il marchio Simply. 

blank

La DO, o distribuzione organizzata

La distribuzione organizzata, spesso chiamata anche distribuzione associata, non prevede una proprietà unica ma ha più la struttura di un gruppo di acquisto o di un consorzio. Quando si parla di DO si intende un’associazione volontaria tra singoli esercenti 

Solitamente i singoli esercenti decidono di associarsi ad una distribuzione organizzata perché può portare loro diversi vantaggi, come:

 

  • un maggiore potere contrattuale; 
  • la possibilità di usufruire della notorietà di un brand già conosciuto dai consumatori; 
  • supporto, assistenza fiscale e formazione (sia per il personale che per chi lavora nei back office)

LA GDS: grande distribuzione specializzata

Quando si parla di GDS o di grande distribuzione specializzata ci si riferisce a punti vendita organizzati sotto ad un’unica insegna, o sotto ad un unico nome, in cui è possibile acquistare prodotti di un singolo settore merceologico

Alcuni esempi di  GDS possono essere Euronics per il settore tecnologico o Acqua e Sapone per la cura per il corpo. 

GDO, retail e commercio al dettaglio: facciamo chiarezza.

Come già specificato, quando si parla di grande distribuzione, distribuzione organizzata e di grande distribuzione specializzata si sta facendo riferimento ad un sistema di vendita al dettaglio, in inglese retail,  in cui i punti vendita, e le aziende operanti hanno caratteristiche ben precise, a cominciare dalla dimensione degli spazi. 

Tuttavia, però, nonostante la traduzione letterale, oggi si tende ad associare al concetto di retail a dei negozi che fanno piccolo dettaglio, ovvero piccoli negozi a proprietario singolo che non fanno capo a nessun gruppo o consorzio. 

Per questo motivo, secondo la concezione odierna di retail, la GDO e il retail non sono collegati. 

blank

GDO e campagne promozionali: arrivare al pubblico giusto nel momento giusto

Dal momento che, come abbiamo già spiegato le dimensioni dei punti vendita appartenenti alla GDO sono molto importanti, questo li trasforma in dei luoghi vincenti per fare promozione. 


Inoltre, sponsorizzare un prodotto specifico all’interno di un negozio specifico, come può essere per un prodotto tecnologico all’interno di un sistema di GDS tec, significa, di fatto, andare ad intercettare il proprio target di riferimento dal vivo, proprio durante il processo d’acquisto. 

 

Tutti questi dettagli trasformano le campagne promozionali nella GDO in strumenti vincenti, fondamentali  per testare il lancio di nuovi prodotti sul mercato, aumentare brand awareness e  brand loyalty o, addirittura, creando campagne di marketing esperienziale

 

Un aspetto fondamentale delle campagne promozionali nella GDO o nella GDS è la necessità di personale specializzato. Spesso e volentieri, infatti, la promozione di determinati prodotti, come, ad esempio, la somministrazione di assaggi all’interno dei supermercati, necessitano di documenti specifici come la certificazione Haccp. 

A chi rivolgersi per fare promozione nella GDO? 

Per organizzare una campagna promozionale nella GDO è fondamentale rivolgersi a degli esperti del settore, qualcuno che abbia esperienza sia nell’organizzazione delle campagne che nella gestione delle risorse e della reportistica. 

Noi di Hostess & Promoter operiamo nel settore del field marketing da più di 10 anni. 

Grazie alla nostra esperienza e alla disponibilità di risorse specializzate, selezionate da un database interno che conta più di 130.000 profili specializzati in tutta Europa, siamo la soluzione migliore per la tua campagna promozionale nella GDO e nella GDS.

Vuoi saperne di più?
Visita la pagina dei case studies relativi proprio a GDO e GDS cliccando qui.  

Altrimenti richiedici un preventivo compilando il modulo sottostante. 

Affidati a noi, compila il form sottostante per ricevere un preventivo

    Azienda (*)
    Referente (*)

    E-mail (*)


    Telefono (*)


    Oggetto


    Messaggio


    INSERISCI ALLEGATO


    (*) Campi obbligatori