ES / ENG

Organizzare una strategia shop in shop: la guida completa.

Shop in Shop

Questa foto è stata scattata in periodo pre Covid 19.

Organizzare una strategia shop in shop serve a un brand per aumentare la brand awareness e per creare un accesso diretto ai propri prodotti.

Ormai non è più necessario per un brand collocarsi in spazi dalle grandi dimensioni per essere ritenuto credibile o di importanza rilevante.

I colossi del marketing che erano soliti aprire i loro punti vendita fuori città, creando veri e propri centri commerciali per un unico brand, ora si fanno sempre più piccoli per entrare tra le mura cittadine ed essere più facilmente accessibili al pubblico.

Non è più una questione di dimensioni, quindi, ma di praticità e comodità per i fruitori del brand. Il marchio si fa piccolo ed entra in modalità cosiddetta “express”: mura dalle metrature ridotte e design accattivante.

Gli shop in shop sono la soluzione perfetta per quei brand che desiderano stare a contatto con il cliente, aumentare la presenza del prodotto sul mercato e fornire un’esperienza a tutto tondo, non solo del servizio di vendita. 

Gli shop in shop sono sempre esistiti sotto forma di piccoli corner inseriti in negozi di altre catene, temporary shop o negozi semi-permanenti di piccole e medie dimensioni.

Ma come si organizza una strategia shop in shop di successo?

Organizzare una strategia Shop in Shop in 7 semplici mosse

Premettendo che per l’organizzazione di una strategia shop in shop (o di qualsiasi altra strategia di marketing) è fondamentale rivolgersi a dei professionisti come le agenzie di marketing operativo, andiamo a scoprire quali sono sette caratteristiche vincenti per organizzare una strategia shop in shop, racchiuse nell’acronimo SUCCEED che significa, appunto, avere successo.

  • Specialized:

specializzazione in un settore specifico.
Le grandi catene di distribuzione come i supermarket si stanno sempre più specializzando in vari settori. Ospitando piccoli corner dedicati alla bellezza, la cura del corpo e della persona il retail si va arricchendo in fatto di competenza offrendo un servizio specializzato senza necessità di andarlo a cercare all’esterno.

  • Unanticipated:

 è altamente strategico per un brand far trovare inaspettatamente ai clienti i suoi prodotti in uno shop in shop. Il cliente che si trova nel grande market per fare acquisti si sorprenderà in positivo nel trovare in maniera del tutto inaspettata un corner dedicato al suo brand preferito. L’effetto sorpresa, solitamente, va a completare la shopper experience del consumatore.

  • Convenience:

i punti vendita della grande distribuzione come alimentari, discount o farmacie trovano vantaggio nell’offrire beni e servizi che vanno a favorire la praticità per il cliente. Per fare un esempio, pensiamo ai negozi di elettronica ed elettrodomestici che forniscono servizi di telefonia.

  • Category:

si può organizzare una strategia shop in shop anche per velocizzare il sell out di quei prodotti di una categoria che un brand non riesce più a vendere con facilità. Questa manovra di marketing di chiama killer di categoria.

 

  • Experience:

sia il negozio retail che il brand possono usare la strategia shop in shop per unire esperienza e vendita, per esempio il corner cosmetico che lascia che i clienti testino con mano i prodotti, o il brand ambassador del corner dedicato alla telefonia nel grande negozio di elettronica che illustra tutte le qualità tecniche del prodotto.

 

  • Discovery:

creare una zona di scoperta all’interno dello shop sorprende positivamente il cliente. Per il retail, organizzare una strategia shop in shop temporanea permette di imbastire un’area novità in continuo cambiamento e rinnovo. Per il brand, invece, ciò significa mandare il messaggio al cliente di star assistendo e comprando da un evento esclusivo dalla durata di tempo limitata.

Shop in shop, un esempio

  •  

Perchè rivolgersi ad un’agenzia di marketing operativo per l’ideazione di uno shop in shop? 

Non si tratta solo di allestire il corner che ospiterà lo shop in shop, ma un’agenzia di marketing operativo si occupa anche di visual marketing, rifornimento di materiali pop up (dalle brochure agli stand brandizzati) e di formazione e messa a disposizione di personale competente come hostess, promoter e brand ambassador.

Noi di Hostess&Promoter siamo un’agenzia marketing operativo che lavora da anni nel settore del marketing esperienziale e siamo specializzati anche nella pianificazione e organizzazione di strategie shop in shop.

Contattaci tramite il form sottostante, e richiedici un preventivo.
La tua strategia shop in shop ti sta aspettando. 

 

Se vuoi aumentare la visibilità del tuo prodotto, contattaci per un preventivo gratuito.

    Azienda (*)
    Referente (*)

    E-mail (*)


    Telefono (*)


    Oggetto


    Messaggio


    INSERISCI ALLEGATO


    (*) Campi obbligatori
    error: Content is protected !!