ES / ENG

Brand awareness, brand recognition e brand loyalty: quali sono le differenze?

Brand Loyalty absolute Vodka

Brand Awareness: controllare ciò che possiamo misurare

Nel mondo del marketing 2.0 esistono definizioni ben precise riferibili a un marchio, alla sua storia e al rapporto che ha con il proprio target di clienti. Ogni valore che possiamo conoscere è quindi misurabile, controllabile e sfruttabile a nostro vantaggio per organizzare campagne pubblicitarie sempre più mirate ed efficaci. Grazie ad agenzie di marketing operativo come Hostess & Promoter è infatti possibile agire attraverso lo studio e il potenziamento dei cosiddetti tre indicatori di un brand:

  • Brand awareness
  • Brand recognition
  • Brand loyalty

Ognuno di essi risulta estremamente importante per la vita di un’azienda che punta sulla sua immagine. Scopriamo insieme il loro significato e quali differenze esistono tra questi tre parametri, fondamentali per far crescere qualsiasi business che operi nel mercato attuale, sia fisico che digitale.

Cosa significa Brand Awareness?

Cosa significa Brand Awareness?

Con la definizione di Brand Awareness si indica molto semplicemente il grado di conoscenza di una certa azienda da parte del grande pubblico, la capacità di ricordare il logo, collegarne servizi, prodotti e filosofia. Si tratta di uno degli indicatori più importanti per determinare, in un bacino ampio di clienti, il proprio successo e la notorietà del marchio.

Avere una Brand Awareness molto alta significa possedere un grado di “riconoscibilità” che permette ai propri prodotti di essere venduti con molta confidenza da parte del target di riferimento. Questo valore da solo, però, serve a poco. Essere “riconosciuti” non implica necessariamente avere una immagine affidabile e trasparente verso i propri utenti. E’ necessario infatti collegare questo dato a un altro altrettanto importante: quello della Brand Image, che deve risultare necessariamente positiva per trasformare un semplice cliente in un promotore del marchio. Per fare un esempio concreto, pensiamo ad aziende che per loro vicissitudini abbiano avuto gravi problemi di immagine.

Una Brand Awareness altissima, collegata a una Brand Image bassissima, si traduce in una pubblicità negativa che allontanerà le persone dal marchio e dai suoi prodotti. Avere una Brand Image altissima ma non essere riconoscibili sullo scaffale, in modo molto simile, potrebbe comunque portare a un grande insuccesso commerciale. Al contrario, guadagnare posizioni su entrambi gli indicatori porterà indubbiamente e sicuramente benefici al proprio business. Ma come è possibile aumentare questo fattore estremamente importante per un’azienda?

  • Ideare una campagna marketing che utilizzi Brand Ambassador riconosciuti e professionali
  • Creare una forte identity del marchio con attività continuative e specifiche
  • Registrare i feedback del nostro target di riferimento sul brand in esame

tutti i segreti per diventare una promoter

Questa foto è stata scattata prima del Covid 19

Parliamo della Brand Recognition

Tra tutte le definizioni riguardanti i valori del brand spunta tra tutti anche la cosiddetta Brand Recognition.

Di cosa si tratta nello specifico?

Pur rientrando nel concetto dell’awareness (e aiutando in questo senso a misurarla), questo dato è decisamente più specifico e altrettanto importante. Si tratta di un parametro che misura il grado di riconoscimento di un’azienda all’interno di un pubblico target-caratteristico, ovvero destinato esattamente a quei prodotti, che potrebbero essere sensibili ad alcuni tratti particolari del brand come slogan, logo o marchio.

La Brand Recognition si focalizza su dettagli molto più sottili e deboli, per esempio, della Brand Recall che al contrario si lega maggiormente a un ricordo o una emozione, risultando quindi più forte e salda nella mente del consumatore (pensiamo alla Coca Cola e al loro Babbo Natale). Come possiamo aumentare il grado di Brand Recognition, essendo un valore così velato e meno peculiare?

  • Studiare una campagna promozionale indoor molto forte e riconoscibile
  • Abbinare al brand una presenza coerente e coordinata, utilizzando per esempio campagne di street marketing
  • Progettare una immagine del prodotto riconoscibile, magari unendola a una campagna di sampling (regalare campioni omaggio) del prodotto stesso.

Il concetto di Brand Loyalty

E’ evidente che ogni azienda, per poter promuovere in modo efficace i propri prodotti e sopratutto la sua immagine, debba mantenere una Brand Awareness molto alta unita ovviamente a una image positiva. Il marchio, anche se riconoscibile e identificabile, va però veicolato attraverso un’efficace recognition e recall, valori indispensabili per associare mentalmente alcuni concetti chiave con il prodotto finale, trasformando in “cliente” il target di riferimento. Come sappiamo ogni persona è legata ai suoi brand preferiti in maniera più o meno forte e secondo parametri molto variabili come prezzo, caratteristiche o politica aziendale. Riguardo a questo legame esiste un altra definizione chiamata Brand Loyalty. Quest’ultima misura quanto questa relazione sia salda oppure futile. Attraverso campagne marketing di Brand Awareness è possibile quindi aumentare, indirettamente, anche questo importantissimo parametro. Avere una eccellente Brand Loyalty si traduce in maggiore disponibilità del cliente a pagare per un prodotto specifico, e a una inferiore inclinazione a sostituire un marchio a cui è affezionato con un altro per questioni che trascendono la sua qualità intrinseca. Esiste una vera e propria scala che misura il grado di loyalty del proprio pubblico, dal basso verso l’alto:

  • Lo switcher. Il cliente che tende a cambiare marchio molto facilmente, in caso di un prezzo più favorevole o caratteristiche migliori.
  • Il cliente abituale. Si tratta di persone affezionate all’indentità di un’azienda che ne acquistano i prodotti per semplice abitudine.
  • Il cliente soddisfatto. E’ un target di persone fedeli al brand che si indentificano con esso e difficilmente sono pronti a cambiare le loro abitudini di acquisto.
  • Il cliente promotore. E’ il gradino più alto della cosiddetta “piramide della loyalty”. Sulla vetta troviamo proprio le persone che si fanno promotrici loro stesse del brand. Dei veri e propri ambassador che, grazie al loro passaparola, contribuiscono al successo di un marchio.

Perchè scegliere un’agenzia di marketing operativo per la propria brand awareness

Hostess & Promoter agisce nel campo della Brand Awareness con una lunga esperienza nel marketing operativo, ideale per far crescere tutti i valori presi in considerazione in questo articolo. Creare campagne specifiche indoor o street marketing gestendo brand ambassador competenti e preparati è il miglior veicolo per poter incrementare a tutti i valori positivi del proprio brand.

La nostra azienda ha maturato una grandissima esperienza nel settore promozionale, perfezionando nel corso del tempo un know-how specifico in tutti gli aspetti della gestione di un marchio.

A partire dai grandi eventi fino all’organizzazione di campagne in-store, affidarsi a un’azienda come Hostess & Promoter è il miglior veicolo per accrescere notorietà, identità e fidelizzazione.

Vorresti aumentare la tua brand awareness grazie a delle campagne promozionali create ad hoc sul tuo brand? Contattaci adesso tramite il form sottostante

    Azienda (*)
    Referente (*)

    E-mail (*)


    Telefono (*)


    Oggetto


    Messaggio


    INSERISCI ALLEGATO


    (*) Campi obbligatori
    error: Content is protected !!