ES / ENG

Come organizzare un tour promozionale durante il Covid 19?

blank

Questa foto è stata scattata prima del Covid 19

Lo scoppio dell’emergenza sanitaria da Coronavirus ha cambiato drasticamente il modo di organizzare un tour promozionale. In questo articolo andremo a vedere come strutturare un tour promozionale efficace, rispettando le linee di sicurezza imposte per limitare il contagio da Covd 19 e, soprattutto, raggiungendo il proprio target di riferimento

La comunicazione è il concetto base del marketing: per un brand saper comunicare bene vuol dire fidelizzare un numero sempre più alto di clienti, che inevitabilmente andranno a scegliere i suoi prodotti, preferendoli a quelli dei competitor.

I tradizionali metodi di marketing non sono sempre così efficaci nel creare il giusto sentimento di brand loyalty necessario a fidelizzare il cliente. A volte non bastano nemmeno per far creare quella che in gergo viene definita brand awareness, ovvero per far conoscere il brand ad un pubblico più ampio.

E’ sempre bene, quindi, dedicare una parte del budget annuale a disposizione dell’azienda alla promozione, sia essa riservata ad un singolo prodotto o all’intero brand, anche se l’ideale sarebbe riuscire a stanziare fondi per entrambe. 

Ma quali sono le strategie promozionali più efficaci?

Ovviamente non esiste una risposta univoca, le campagne promozionali vanno progettate analizzando diversi fattori, primi tra tutti: 

  • il budget e le necessità del brand che deve essere promosso;
  • le caratteristiche del prodotto da promuovere;
  • il tipo di di target di riferimento e le sue abitudini. 

Un’opzione molto valida, che racchiude al suo interno diverse possibilità di intervento è quella di organizzare un tour promozionale

Lo scopo dei tour promozionali è quello di far vivere a trecentosessanta gradi l’esperienza di un prodotto al pubblico di riferimento, andando così a creare un legame indissolubile con il brand.

blank

Questa foto è stata scattata in periodo pre Covid 19.

I tipi di tour e le loro peculiarità.

I tour promozionali possono essere suddivisi in due macroaree: 

I tour promozionali organizzati all’aperto sono ideati con lo scopo di portare i più grandi brand, e i loro prodotti, nelle principali piazze italiane connettendoli al target desiderato grazie ad assodate dinamiche d’ingaggio. Le tecniche principali utilizzate per attrarre il cliente , stimolando la sua curiosità e renderlo partecipe dell’evento sono guerrilla marketing, marketing esperienziale o il presidio di grossi eventi del settore di riferimento. 

Per quanto riguarda i tour indoor  si parla di tour effettuati al chiuso come ad esempio in gallerie dei centri commerciali o supermercati per posizionare il brand ai vertici del settore o per mantenerne l’immagine.

Come fare, quindi, ad organizzare un tour promozionale durante una pandemia? 

organizzazione tour promozionali Hostess_Promoter_Staff_Eventi_Tour_Leader_Immagine2_def

Questa foto è stata scattata in periodo pre Covid 19.

Organizzare un tour promozionale: cosa non è più consentito fare? 

Assembramenti

Come  già accennato nei paragrafi precedenti, l’idea alla base di un tour promozionale è quella di ingaggiare più target possibile. Questo prevederebbe, ovviamente, la partecipazione al tour di più gruppi di persone e quindi, la creazione di  assembramenti. 

Questa modalità di svolgimento delle attività atte a coinvolgere il pubblico non è ovviamente più percorribile.

Luoghi chiusi

L’organizzazione di un tour in uno spazio chiuso è più che mai limitata, non solo per le regole di distanziamento, ma anche per le quelle riguardo alla capienza massima degli edifici e alla sanificazione.

Contatto

Per alcuni tipi di brand (marchi sportivi o promotori di attività fisica) è quasi imprescindibile il contatto che avviene durante le attività svolte ai fini della promozione di un prodotto.

Ma a causa del coronavirus questo non è più possibile. Mantenere la distanza di sicurezza di almeno un metro è fondamentale per evitare il contagio da Covid-19.

Il COVID ha sicuramente cambiato le carte in tavola quando si tratta di organizzare un tour promozionale, ma non ha di certo arrestato la potenza ricettiva di questa tecnica di marketing.

Vediamo insieme come è possibile continuare a fare promozione al tempo del COVID-19.

instore promotion barbiere coem fare promozione

Questa foto è stata scattata in periodo pre Covid 19.

Il tour promozionale durante il COVID-19

Alla luce di quanto detto nel paragrafo precedente, sarebbe giusto pensare che ormai l’organizzazione dei tour promozionali  non abbia più senso di esistere.

In realtà non è così.

È più corretto dire che il tour promozionale non può più esistere mantenendo le stesse dinamiche di un tempo, almeno finché la minaccia del virus non sarà debellata.

C’è quindi bisogno di un cambiamento che deve partire dall’interno, dal concetto stesso di organizzare un tour promozionale.

Bisogna giocare di strategia e trovare nuovi modi per ingaggiare il pubblico nel rispetto delle normative anti COVID.

Ecco qualche idea su come fare:

  • Concentrarsi sul singolo: come abbiamo detto poco fa, le attività svolte durante un tour promozionale sono solitamente pensate per essere praticate in gruppo. Spostare l’attenzione su un solo individuo potrebbe però avere dei risvolti interessanti. Di sicuro accresce il fattore coinvolgimento, rendendo l’esperienza più intensa, aumentando così i tassi di conversione.
  • Cambio di location: se i luoghi chiusi non possono più essere la prima scelta nell’organizzare un tour promozionale, allora le iniziative dei brand dovranno per forza di cose spostarsi all’esterno. Per fortuna ci sono tante opzioni tra cui scegliere, come parchi, spiagge, piazze cittadine, a seconda della natura del brand e del suo target di riferimento.
  • Distanza di sicurezza: il vantaggio di organizzare un tour promozionale outdoor è la possibilità di avere a disposizione un ampio spazio che permetta di mantenere la distanza minima di sicurezza. Sarà premura dell’azienda organizzatrice mettere a disposizione dello staff e dei clienti flaconi di gel disinfettante per le mani e ricordare a tutti di indossare correttamente la mascherina, oltre che a disinfettare accuratamente tutti i props che verranno utilizzati dal pubblico.

Organizzare un tour promozionale è già di per sé un grande impegno che non tutte le aziende sono in grado di sostenere, e fare promozione al tempo del COVID-19 rende le procedure da seguire ancora più complicate.

Ma non impossibili.

Per evitare dello stress inutile e soprattutto di sprecare denaro organizzando un tour fai da te, è bene  contattare un’agenzia di marketing operativo che farà risparmiare tempo e denaro alla tua azienda.

Noi di Hostess&Promoter operiamo da anni nel campo del marketing operativo e siamo in grado di adattare le tue richieste a questo preciso momento storico creando strategie e tour promozionali efficaci e attuabili in sicurezza, rispettando tutte le norme anti contagio.

Scopri di più sui nostri tour promozionali  visita la sezione tour nei nostri case history, clicca qui!

Vorresti organizzare un tour promozionale in luoghi studiati appositamente per attirare il tuo target di riferimento? Contattaci subito compilando il form sottostante.

    Azienda (*)
    Referente (*)

    E-mail (*)


    Telefono (*)


    Oggetto


    Messaggio


    INSERISCI ALLEGATO


    (*) Campi obbligatori
    error: Content is protected !!