ES / ENG

Shop in shop: puntare sull’esclusività per aumentare le vendite

shop in shop marketing emozionale

I negozi di domani saranno omnichannel, specializzati, esperenziali, ibridizzati, monomarca, multicorner. E porteranno la merce a casa”, commenta Mario Gasbarrino, amministratore delegato presso Decò Italia e Consigliere d’Amministrazione presso Cortilia Spa, all’ultimo convegno Experience Retail nel 2019.

Viviamo in un periodo storico in cui il mondo del retail si sta adattando alla nuova realtà digitale: il rapporto tra venditore e cliente è cambiato, l’approccio tra consumatore e marketing si è trasformato, il confine fra il canale online e offline è ormai eclissato.

In questa dimensione gli Shop in Shop, negozi più piccoli che vendono all’interno di altri, si posizionano come la soluzione strategica per soddisfare i propri acquirenti, migliorare la distribuzione e aumentare le vendite, e ci riescono puntando tutto su un atteggiamento sincero e spontaneo: l’interazione fisica tra consumatore e brand.

Perchè scegliere di aprire uno Shop in Shop?

I S-I-S sono la dimensione spazio-temporale ideale, se non perfetta, per entrare in contatto con le persone e per garantire a queste ultime un’esperienza d’acquisto memorabile e completa.

Sarà come essere trasportati in un altro universo, in cui l’esperienza sarà guidata dall’intrattenimento e dello storytelling” afferma Martin Lindstrom, scrittore danese, autore del best seller Neuromarketing.

E ancora, “Il mondo del retail cambierà perché gli store devono ridefinire la loro funzione d’uso”, “lo store deve essere un luogo in cui si celebra la marca, dove si mette in scena il prodotto, un luogo in cui si valorizza l’esperienza connessa al prodotto o servizio” dice invece Giuseppe Stigliano, executive director Europe presso AKQA.

Proprio per restare vicini ai propri consumatori e presidiare gli store in maniera efficace, i S-I-S sono più che adeguati per potenziare l’esperienza in store del proprio pubblico.

Il concetto di Shop in Shop prevede una vestizione completa dello spazio messo a disposizione: l’illuminazione, la pavimentazione, espositori, grafiche, supporti decorativi, immagini fotografiche etc.

Il fil rouge di questi elementi è l’intrattenimento emozionale che ne deriva coinvolgendo il cliente.

shop in shop macarons

 

Quali sono gli elementi che garantiscono questo intrattenimento emozionale?

In particolare analizziamo i materiali pop e la figura del merchandiser.

I primi sono strumenti di comunicazione indispensabili per promuovere i prodotti e aumentare i ricavi del proprio brand, si dividono in due categorie principali: i materiali push, espositori da terra o da banco e i materiali pull, brochure e flyer.

Per quanto riguarda il merchandiser, principio motore di riuscita e guadagno, è un professionista che ha il compito di analizzare il mercato, rilevare le tendenze in atto e future e interpretare i risultati dell’impresa per delineare le linee guida e le particolarità vincenti della collezione.

Un piano di vendita vincente fondato sull’esclusività, guardare le proprie strategie di marketing con occhi diversi senza stravolgerle, delineare gli obiettivi vincenti: soddisfare le aspettative e i desideri dei consumatori, abbattere l’assioma secondo cui la finalità di un negozio si limita alla transazione economica e rafforzare il rapporto tra brand e consumatore.

Incuriosendolo, intrattenendolo e fidelizzandolo.

Vuoi creare il tuo Shop in shop, ma non sai da dove iniziare?

CONTATTACI QUI PER UN PREVENETIVO GRATUITO